info@accademiadeltonno.it

Marzamemi

Created with Sketch.

Marzamemi è un borgo marinaro molto suggestivo, un gioiellino della costa siracusana a due chilometri di distanza da Pachino. Divenuto famoso anche per i colori e la struttura particolare e marinaresca delle proprie case, molte delle quali sono dotate d’inconfondibili persiane di colore azzurro. I romantici cortiletti lastricati in pietra, variopinti da piante e fiori sgargianti, proiettano il visitatore in una dimensione fiabesca.

Il Borgo di Marzamemi ha un rapporto viscerale, simbiotico con il mare e con la sua economia. Per tanto tempo, infatti, è stata una località di soli pescatori. Una cultura, quella della pesca e del mare, che ancor oggi anima lo spirito dell’incantevole Borgo marinaro. Non è un caso che la sua Tonnara plurisecolare è tra le più importanti di tutta la Sicilia.

Anche se negli ultimi anni l’economia di Marzamemi si è allargata al turismo, pure grazie al porto che permette l’attracco d’imbarcazioni da diporto, ancora oggi gran parte dell’economia del luogo è legata a prodotti ittici pregiati come la bottarga e la ventresca di tonno rosso. Inoltre, vi è una produzione enologica di grande qualità. Infatti viene prodotto uno dei vini italiani più famosi e apprezzati, il Nero d’Avola. A cui bisogna aggiungere il celeberrimo pomodoro Pachino IGP.

Il visitatore a Marzamemi, oltre a poter gustare le prelibatezze enogastronomiche del luogo, godere dei colori unici delle case, passeggiando tra i suoi vicoli, e del paesaggio, immergersi nelle sue acque cristalline, può certamente intraprendere diverse escursioni nei dintorni. Pensiamo alla Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, ricca di resti di epoca greca ma dove è pure custodita la Torre Sveva e l’omonima Tonnara.

E poi una tappa obbligata è la straordinaria Tonnara di Marzamemi, dove, tra l’altro, vengono spesso organizzati eventi di diversa natura. Ma non è finita qui. Il fantastico Borgo marinaro siracusano ha anche una sua isola. Si tratta dell’Isola Piccola, ubicata di fronte al porto, dove si erge un villino color bordeaux, nel quale soggiornò il famoso drammaturgo Vitaliano Brancati. Infatti, l’Isola viene pure soprannominata “Isolotto Brancati”.